Roberto Salvini, la Storia dell’arte, l’Europa

Enrica Neri Lusanna, a cura di

ISBN: 9788892800250
Anno: 2021
Caratteristiche: *312 pp.* brossura* 17x24 *ill. b/n
Collana: Arte

Volume 22,00

Descrizione

Il volume intende offrire un profilo intellettuale di Roberto Salvini come interprete della cultura storico artistica non solo italiana, ma internazionale nei decenni centrali del Novecento. I saggi qui pubblicati ad opera di amici, allievi e giovani ricercatori delineano la sua statura di studioso di respiro europeo e l’ampio spettro dei suoi interessi scientifici centrati sul Medioevo, sul Rinascimento, sull’arte contemporanea secondo una peculiare metodologia legata alla corrente critica della Pura Visibilità e all’iconologia. Di formazione crociana con innesti proprii della cultura germanica che fa capo alla Scuola di Vienna, Salvini ha apportato nell’insegnamento universitario una dimensione sovranazionale che si riverbera anche nella sua impegnata campagna in difesa dei Beni Culturali, come Soprintendente nel periodo del conflitto bellico e poi come Direttore della Galleria degli Uffizi, il cui allestimento delle Sale dei Primitivi rimane come uno dei capolavori della Museografia italiana del dopoguerra.
Salvini ha aperto a molte generazioni di studenti la comprensione della Storia dell’arte come lingua figurativa impostata su problemi di metodo e su fondanti dati storici secondo una rigorosa lettura formale e filologica di cui paradigmatico esempio rimane la monografia su Wiligelmo.

Potrebbero interessarti anche...