I Patti di Altedo. 24 giugno 1231

Fondazione e sviluppo di un abitato del contado bolognese

Anna Laura Trombetti Budriesi, Tommaso Duranti, Valeria Braidi

ISBN: 978-88-7970-430-4
Anno: 2009
Caratteristiche: * 256 pp * cartonato * 24 × 33 cm * ill. colori

Volume 45,00

Descrizione

Il 24 giugno 1231 il comune di Bologna e 155 capifamiglia di provenienza lombarda stipulavano un accordo noto come “i patti di Altedo”. Con quell’atto, le 155 famiglie erano accolte in un territorio caratterizzato prevalentemente da acquitrini e boschi e scarsamente abitato: la loro nuova residenza era destinata a mettere a cultura quelle terre, a renderle produttive e a creare una nuova comunità economicamente e politicamente inserita nel territorio di Bologna. Attraverso documentazione inedita e il confronto con analoghe realtà contemporanee, il volume ripercorre il primo secolo di vita della nuova comunità di Altedo: le esigenze di Bologna dalle quali si sviluppò la decisione di attrarre immigrati contadini nella zona, la politica del comune cittadino nei confronti del suo contado, le caratteristiche ambientali e agricole del nuovo insediamento, la storia degli uomini che furono protagonisti di quella colonizzazione.

Potrebbero interessarti anche...